Welcome, Guest
Username: Password: Remember me
  • Page:
  • 1
  • 2

TOPIC: allucinazioni uditive anziano

allucinazioni uditive anziano 7 years 11 months ago #140

  • gianfranca
  • gianfranca's Avatar
Buongiorno, mio suocero ultraottantenne manifesta da più di un mese forme di allucinazioni uditive (voci della divinità, persecuzioni provenienti da criminali con minacce di morte per sè e i propri familiari), che gli causano stati di agitazione psicomotoria, soprattutto notturna. Il geriatra gli ha prescritto 1 mg di Risperdal al giorno (0,7 mg la sera, 0,3 mg al mattino). Dopo 15 giorni di cura non si registrano significativi miglioramenti. Ritiene corretta la prescrizione? Grazie mille
The administrator has disabled public write access.

allucinazioni uditive anziano 7 years 11 months ago #141

  • Dott. Vassilis Martiadis
  • Dott. Vassilis Martiadis's Avatar
Il farmaco avrebbe dovuto già dare qualche iniziale effetto. É possibile che sia necessario rivedere la terapia, inizialmente in termini di dosaggio, poi, eventualmente, in termini di molecole usate. Lo specialista ha iniziato in maniera cauta, giustamente, in considerazione del l'età del paziente. Metta al corrente lo specialista sulla situazione clinica. In caso di dubbi, si potrebbe richiedere la consulenza di uno specialista psichiatra.
Ci aggiorni, se vuole.
Cordiali saluti
The administrator has disabled public write access.

allucinazioni uditive anziano 7 years 11 months ago #142

  • gianfranca
  • gianfranca's Avatar
Grazie di cuore per la sua sollecita risposta. Mi permetterò di contattarla ancora.
The administrator has disabled public write access.

allucinazioni uditive anziano 7 years 10 months ago #144

  • gianfranca
  • gianfranca's Avatar
Grazie per la Sua cortese risposta.
Dopo circa 3 settimane di terapia, ho riscontrato una effettiva diminuzione della agitazione, soprattutto notturna. Mio suocero, di professione medico, dimostra grande lucidità se coinvolto in discussioni di attualità o che riguardano argomenti di suo interesse. Inoltre è autonomo nelle attività ordinarie. Presenta però una forte dipendenza nei confronti delle voci che dice di sentire. Queste voci lo spingono a uscire da casa per cercare rifugio o per incontrare qualcuno che lo porti al sicuro.
Vorrei avere un consiglio su come gestire queste situazioni (se contraddetto mio suocero diventa violento o si fa prendere dal panico e non sembra in grado di controllare le proprie reazioni). Gradirei sapere inoltre se oltre ai farmaci esistono modalità di gestione che possono aiutare. Aggiungo che mio suocero è affetto da una forte diminuzione della facoltà uditiva e non si avvale di dispositivi acustici.
Grazie per la sua disponibilità.
The administrator has disabled public write access.

allucinazioni uditive anziano 7 years 10 months ago #145

  • Dott. Vassilis Martiadis
  • Dott. Vassilis Martiadis's Avatar
Il miglioramento clinico é un ottimo segno e testimonia a favore dell'efficacia del risperidone nel caso di suo suocero. É possibile che una modulazione del dosaggio possa essere utile a indurre un ulteriore miglioramento. A questo proposito sarà necessario confrontarsi con lo specialista di riferimento. L'obiettivo successivo dovrebbe essere quello di ridurre le allucinazioni uditive. La valutazione specialistica, in genere, prevede anche una valutazione radiologica dell'encefalo, a cui lei non ha fatto menzione. L'uso di un apparecchio acustico dovrebbe essere incoraggiato.
Se vuole mi aggiorni.
Cordiali saluti
The administrator has disabled public write access.

allucinazioni uditive anziano 7 years 10 months ago #147

  • gianfranca
  • gianfranca's Avatar
Buongiorno,
è stata lievemente modificata la posologia di Risperdal, quindi da una settimana mio suocero assume 0,5 mg al mattino e 0,7 mg la sera. Il quadro pare migliorato, soprattutto per quanto riguarda il riposo notturno, anche se persistono ancora le "voci" che lo minacciano e lo spingono ad uscire precipitosamente da casa per cercare rifugio. Tuttavia durante la giornata ci sono ampi momenti di lettura, studio e scrittura come era uso fare in precedenza. Ritiene la dose ancora modificabile? Quanto a lungo questa terapia può essere continuata senza danni? Può essere utile un consulto psichiatrico? Molte grazie.
The administrator has disabled public write access.
  • Page:
  • 1
  • 2
Time to create page: 0.278 seconds

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy